Luca Jurman si scaglia contro il regolamento di Amici

di Maris Matteucci Commenta

Luca Jurman è in disaccordo con il regolamento di Amici...

Continua la polemica a distanza tra Luca Jurman e Amici. O meglio: è l’ex maestro di canto della scuola più famosa di canale 5 che quest’anno è particolarmente in disaccordo con i meccanismi del programma di Maria De Filippi.

Luca Jurman era uscito allo scoperto già un paio di settimane fa per manifestare la sua delusione per essere stato escluso dal promo del serale di Amici.


Ripercorrendo le avventure di Marco Carta, Valerio Scanu e Alessandra Amoroso, tutti pupilli del musicista, Luca Jurman aveva infatti notato che non mai era stato menzionato pur avendo svolto un ruolo decisamente importante nel percorso di crescita di quei ragazzini che oggi sono diventati dei cantanti molto amati dal pubblico.

A distanza di una quindicina di giorni, Luca Jurman torna a scrivere su facebook per esprimere il suo totale disappunto nei confronti del regolamento del programma Amici: un regolamento che lui troverebbe allucinante perché andrebbe a snaturare il reale significato del termine arte che è quello di esprimersi attraverso la musica e fare emozionare gli altri.

LUCA JURMAN CONTRO IL SERALE DI AMICI CHE LO HA ESCLUSO

Luca Jurman scrive che spingere le persone a comprare su iTunes delle canzoni non perché apprezza un determinanto cantante piuttosto che un altro ma solo per fare rimanere in gara un artista è una cosa che va contro a quello che lui stesso ha sempre pensato (il riferimento potrebbe essere a Marco Carta, salvato dalla golden share nella diretta di sabato).

Oggi sembra essere passato tutto in secondo piano – scrive Luca Jurman – come se l’unica possibilità per continuare a fare arte fosse rappresentata dal rimanere in quella gara“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>