Berlusconi indagato per prostituzione minorile

di Cristina Baruffi Commenta

Il premier è stato indagato dalla Procura di Milano per concussione e prostituzione minorile.

Dopo aver visto Berlusconi festeggiare il Natale in famiglia, altri guai giudiziari per il Presidente del Consiglio.
Il premier è stato indagato dalla Procura di Milano per concussione e prostituzione minorile, dopo il caso del bunga-bunga che ha visto protagonista la minorenne marocchina, Karima Heyek, conosciuta da tutti come Ruby Rubacuori.
Secondo le indagini, Berlusconi avrebbe usato il suo potere, per indurre i funzionari della Questura di Milano ad affidare indebitamente l’allora 17enne Ruby a Nicole Minetti, dopo che la ragazza era stata portata in carcere in seguito alla denuncia della ex coinquilina per furto.


L’accusa riferisce, che il Presidente del Consiglio ha agito in questo modo, per evitare che tutti sapessero che era stato cliente di una prostituta minorenne, la quale aveva partecipato a molte feste presso la sua abitazione ad Arcore. Per questi motivi il Premier è stato invitato a comparire dalla Procura di Milano, in seguito alla violazione della legge 81 cpv, 317, 61 n.2 c.p. per quanto riguarda l’abuso di potere e la scarcerazione della ragazza e 81 cpv, 600 bis comma 2/o c.p. in seguito ai rapporti sessuali avuti con una minorenne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>