Silvio Berlusconi considera l’Italia un paese di …..

di Cristina Baruffi Commenta

"Io..tra qualche mese me ne vado per i cazzi miei…da un’altra parte e quindi…vado via da questo paese di merda…di cui…sono nauseato…punto e basta…" queste le parole estrapolate da un'intercettazione fatta ai danni di Silvio Berlusconi e Valter Lavitola...

Io..tra qualche mese me ne vado per i ca**i miei…da un’altra parte e quindi…vado via da questo paese di merda…di cui…sono nauseato…punto e basta…” queste le parole estrapolate da un’intercettazione fatta ai danni di Silvio Berlusconi e Valter Lavitola. Nel corso di questa lunga telefonata il “nostro” Presidente del Consiglio si è sfogato con l’amico in merito al caso Ruby e sull’ultima vicenda che lo mostra ancora una volta come uomo ricattabile davanti agli occhi di un paese, che continua a perdere colpi e credibilità davanti all’Unione Europea.


Qualche mese fa Berlusconi aveva raccontato a Panorama di aver sborsato 500 mila euro per aiutare la famiglia di Tarantini, che secondo lui si trovava in grosse difficoltà economiche, ma dalle ultime informazioni pare che l’uomo avesse materiale scottante sul Presidente del Consiglio.

JENNIFER RODRIGUEZ VUOLE INCONTRARE SILVIO BERLUSCONI

La situazione appare più che mai complicata, infatti la notizia ha scatenato un vero e proprio putiferio mediatico, infatti da un lato troviamo quelli che si chiedono perché gli italiani siano ancora pronti a difendere una persona che ci considera carne da macello e dall’altra i sostenitori del Premier. In rete troviamo un video esplicativo di Marco Travaglio, che racconta i dettagli che legano Tarantini a Berlusconi, le feste con le ragazze, la prostituzione e i vari bidoni del Premier in Parlamento, che in realtà si trovava nella sua villa in compagnia di giovani fanciulle…Ecco a voi il video dello scandalo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>