Charlene di Monaco depressa perché non riesce ad avere figli

di Fabiana Commenta

La principessa di Monaco sarebbe sempre più frustrata perché non riesce a rimanere incinta

Sulla principessa Charlene Wittstock di Monaco, consorte del Principe Alberto, si è scritto di tutto e di più anche poche ore prima delle nozze: lo scorso anno si vociferava addirittura che la futura sposa avesse tentato la fuga due giorni prima del matrimonio, ma senza riuscirci visto che è stata riconosciuta e bloccata all’aeroporto.

Nonostante la principessa abbia smentito in tutti i modi le reiterate crisi con Alberto, non si può nascondere che il suo volto non sia esattamente il ritratto della felicità. La principessa, che di recente in occasione della premiazione del torneo di tennis a Montecarlo ha sfoggiato un nuovo look con i capelli più corti, appare sempre molto triste e dimessa. Secondo la rivista Voici poi le cose in questo momento sarebbero peggiorate per Charlene che è sempre più triste e depressa perché non riesce a rimanere incinta.

Charlotte Casiraghi ruba la scena a Charlene Wittstock

Secondo le indiscrezioni che circolano insistentemente da oltre un anno, la principessa aveva tentato la fuga dal Principato dopo aver scoperto il terzo figlio illegittimo di Alberto: per convincerla a rimanere e a sposarlo lui le avrebbe proposto un patto molto semplice.

Charlene Wittstock scappò 3 volte

Alberto vuole un erede legittimo per il trono (che al momento secondo la linea di successione passerebbe ad Andrea Casiraghi, primogenito di Caroline) e poi sarebbe anche pronto a lasciare andare Charlene.

Visto che il figlio non arriva Charlene è ancora costretta alla vita di corte e la cosa sembra deprimerla non poco nonostante abbia sempre smentito le chiacchiere su di lei dicendo che a far parlare le persone era solo l’invidia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>