Il vestito di Pippa Middleton è in vendita

di Rox Commenta

In Inghilterra una catena di negozi ha messo in vendita l'abito "Pippa". Una perfetta imitazione di quello che, lo scorso aprile, ha fatto entrare il lato B della piccola Middleton nella leggenda.

Pippa Middleton, il lato B più famoso di tutto il Regno Unito, questa primavera ha letteralmente rubato la scena alla sorella. La povera Kate, dopo anni di fidanzamento e mesi di preparativi, si è trovata eclissata dalla splendida sorellina, o perlomeno da una parte molto precisa di quest’ultima.

Tutto ha avuto inizio quando Pippa, fasciata in un delizioso abito bianco, è entrata nell’Abbazia di Westminster tenendo per mano le piccole damigelle tutte pizzi e merletti. Un sorriso dolce, un bel vestito e tutto il mondo è rimasto stregato da un’immagine tanto lieve. Un’immagine da favola.


Poi le telecamere ed i fotografi hanno cambiato inquadratura e l’immagine si è fatta molto meno lieve e molto meno fiabesca. I protagonisti, Kate e William, sono stati messi in secondo piano. Tutto il mondo ha concentrato occhi ed obiettivi sul perfetto fondoschiena della bella Pippa.
Foto sorella Kate Middleton

Poco importa che, a quanto pare, sotto tanta perfezione fosse nascosto il trucco di una guaina modellante. Nessuno saprà mai la verità e intanto damigella d’onore, vestito e lato B sono entrati nella leggenda.

Ed è per tutto questo che non stupisce affatto che un imprenditore dall’occhio lungo ed il cervello fino abbia deciso di commercializzare l’abito “modello Pippa”. La catena di negozi britannica Debenhams, battendo tutti sul tempo, nell’ultima collezione di abiti da sposa ha proposto un vestito molto simile a quello indossato ad aprile dalla ragazza e, a quanto pare, le ordinazioni sono cominciate ad arrivare in gran quantità.

Chissà se insieme all’abito, le spose verranno fornite anche della meravigliosa guaina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>