Kim Kardashian ammette che il matrimonio con Kris Humphries era una truffa

di Maris Matteucci Commenta

Kim Kardashian ammette che il suo matrimonio è stato tutto una bufala...

Da Kim Kardashian arriva la dichiarazione che in molti, per la verità, si aspettavano: il matrimonio con la stella del basket Kris Humphries era soltanto una truffa, un modo per fare soldi e ottenere visibilità.

E’ la reginetta del reality americano ad ammetterlo senza troppa vergogna, come riportato dal sito Thehollywoodgossip.com. Insomma la decisione di porre fine a quel matrimonio lampo (durato cioè eppena 72 giorni) sarebbe arrivata per i sensi di colpa che si stavano facendo forti ogni giorno di più.


Che non si trattasse di amore lo avevamo capito tutti. Kim Kardashian aveva fatto del suo matrimonio un vero e proprio evento mediatico con tanto di telecamere che monitoravano passo passo i preparativi delle nozze. Ma una volta pronunciato il fatidico sì, Kim Kardashian avrebbe cominciato a nutrire seri dubbi su quello che aveva fatto.

KIM KARDASHIAN SPIEGA I MOTIVI DEL DIVORZIO DA KRIS HUMPHRIES

E così, dopo qualche settimana di riflessione, avrebbe preso la decisione di chiedere il divorzio mandando su tutte le furie il marito Kris Humphries, profondamente deluso ed amareggiato per l’accaduto.

KRIS HUMPHRIES CHIEDE L’ANNULLAMENTO DEL MATRIMONIO CON KIM KARDASHIAN

Sempre secondo il sito Thehollywoodgossip.com, Kim Kardashian ha annunciato che per un anno intero non firmerà contratti pubblicitari ed eviterà di sfilare sui red carpet americani. Un modo per auto-punirsi dopo la messinscena del matrimonio? Forse. Di certo c’è che la reginetta del reality americano ha liquidato l’ex marito con 20 milioni di dollari e adesso vuole godersi la sua vita “normale”: a patto che ne abbia una…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>