Michelle Hunziker perseguitata da un molestatore

di Nadine Chiara Manzoni 1

Essere un personaggio pubblico, si sa, ha i suoi lati piacevoli e affascinanti, ma dalla brutta vicenda che riguarda la bionda Michelle, è evidente che la notorietà ha anche dei lati non proprio gradevoli..

michelle hunziker

Michelle Hunziker è una delle tante donne appartenenti al mondo dello spettacolo che deve pagare lo scotto per la sua popolarità.

Essere un personaggio pubblico, si sa, ha i suoi lati piacevoli e affascinanti, ma dalla brutta vicenda che riguarda la bionda Michelle, è evidente che la notorietà ha anche dei lati non proprio gradevoli. La vicenda riguarda uno stolker, ovvero un ammiratore – molestatore della bella svizzera.


Da diversi anni il successo della Hunziker ha alimentato le fantasia di un uomo, nella cui abitazione è stata in questi giorni trovata una serie infinita di fascicoli riguardanti ogni aspetto della vita di Michelle. L’ uomo, che da anni perseguitava la soubrette con lettere e pedinamenti, è un ragioniere originario della provincia di Cagliari. L’ uomo, trentenne, aveva persino assunto un investigatore privato, per far sì che ogni aspetto della vita di Michelle non passasse inosservato.


L’ ossessione di Francesco S. ha lasciato gli inquirenti senza parole, soprattutto per la grande quantità di informazioni a conoscenza dell’ uomo. Tra le carte trovate nell’ abitazione, anche un fascicolo che riguardava per intero la vita di Aurora, la figlia che Michelle ha avuto dal matrimonio con Eros Ramazzotti.

Oltre ad essere accusato di stalking condotte molestie, insistenti e persecutorie nei confronti di Michelle, l’ uomo è accusato di ledere la libertà anche di altre ragazze, tutte della provincia di Cagliari.

Commenti (1)

  1. povera michelle!!!ma lascatela in pace povera donna!!!!tra l’altro è la miglior fra tutt le donne italiane della tv!! povera michelle!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>