Kate Fretti usa il sito di Marco Simoncelli per ringraziare i fans

di Maris Matteucci Commenta

Kate Fretti ha ringraziato tutti i fans di Marco Simoncelli sulla sua pagina di facebook e sul sito ufficiale

Una lettera per ringraziare tutti i fans che ancora, a distanza di 15 giorni da quel tragico 23 ottobre, ricordano Marco Simoncelli. Kate Fretti l’ha pubblicata sul sito ufficiale del campione di MotoGp – www.marcosimoncelli.it – scomparso tragicamente in pista a Sepang, in Malesia.


Una lettera toccante che inizia con la presentazione della 22enne bergamasca che saluta tutti e dice “sono, anzi ero la fidanzata di Marco“. Kate racconta di quanto fosse soddisfatto il suo fidanzato del sito e della pagina facebook che lei stessa curava. Marco Simoncelli controllava quanti erano i fans, quante le persone che sul famoso motore di ricerca mettevano il “Mi piace” dopo ogni sua gara. E si esaltava quando dopo ogni gara vedeva che aumentavano i suoi sostenitori.

KATE FRETTI SI RACCONTA DOPO LA MORTE DI MARCO SIMONCELLI

Kate è commossa ancora oggi se solo si ferma a pensare a tutte le persone che in queste lunghissime due settimane sono state vicine alla famiglia Simoncelli: a lei, ai genitori di Marco e alla sorella Martina. Un abbraccio ideale che – parole della stessa Kate – tutt’ora li sta aiutando a non sentirsi soli anche se SuperSic ormai non c’è più. La fidanzata di Marco starà ancora qualche giorno a Coriano, con la famiglia del campione di MotoGp, quindi tornerà a Bergamo dove ad attenderla ci saranno i suoi genitori.

Aveva lasciato la sua famiglia per seguire più da vicino il fidanzato ma adesso che tutto è finito ha deciso di fare rientro a casa, dove abitava prima. Prima di mollare tutto per condividere il sogno di Sic, quello di girare il mondo a bordo della sua moto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>