Carla Bruni ha tradito Nicolas Sarkozy?

di Marina Pellegrino Commenta

Pochi giorni fa aveva fatto tanto parlare di sé per via dell’attillatissimo vestito con il quale ha accolto la coppia Medvedev (presidente russo e consorte) ad una cena..

Pochi giorni fa aveva fatto tanto parlare di sé per via dell’attillatissimo vestito con il quale ha accolto la coppia Medvedev (presidente russo e consorte) ad una cena ufficiale di Stato.

Adesso è al centro di un gossip piccante che, se fosse confermato, potrebbe diventare la storia dell’anno. Secondo alcuni tabloid inglesi e americani, la coppia d’oro dell’Eliseo, ovvero Carla Bruni e Nicolas Sarkozy, andrebbe avanti a suon di reciproci tradimenti.


Stando al chiacchiericcio, a tradire per prima è stata proprio “Carlá” che si sarebbe invaghita del musicista Benjamin Biolay, ex marito di Chiara Mastroianni, con il quale avrebbe collaborato ad un progetto musicale. Lo avrebbe seguito addirittura fino in Thailandia, poi però Nicolas l’ha fatta subito rientrare a Parigi con un aereo privato.

Eppure perché interrogarsi e sorprendersi tanto? Quando non era ancora una première dame, “Carlá” non aveva mai negato la sua insofferenza alla monogamia. Il presidente francese, dal canto suo, visto che non ci sta a passare e a far la figura del “tradito” della situazione, flirterebbe addirittura con Chantal Jouanno, la quarantenne Ministra dell’Ecologia, fresca campionessa francese di karate.

Nicolas e “Carlá” sono convolati a nozze nel 2008 (matrimonio molto chiacchierato anche perché lui, appena eletto presidente, lasciò la moglie per la modella e cantante italiana Carla) e da allora sono sempre stati fotografati insieme come perfetti e impeccabili marito e moglie. Negli ultimi mesi, poi, in molti avevano scommesso su una prossima gravidanza della Bruni visto che più volte lei stessa aveva manifestato il desiderio di diventare madre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>