Filippo Nardi malato di Coronavirus chiede aiuto a Barbara D’Urso

di Gio Tuzzi 1.272 views0

Durante lo show di canale 5 Live Non è la D’Urso è intervenuto dal suo appartamento Filippo Nardi, volto conosciuto del piccolo schermo e che ultimamente è stato spesso ospite della trasmissione di Barbara D’Urso.

In molti hanno ipotizzato ad una possibile love story tra i due personaggi durante la scorsa stagione, ma di base sembra esserci solo una semplice amicizia, a testimonianza di come la D’Urso spesso dia voce a Nardi nei vari dibattiti che avvengono nelle sue trasmissioni. Ciò però che ha confessato ieri sera l’ex gieffino ed ex Iena ha lasciato tutti senza parole, in primis proprio Barbara D’Urso.

Filippo Nardi shock confessa di esser stato colpito dal Coronavirus

Filippo Nardi ha dichiarato di esser stato colpito anche lui dal Coronavirus, con i primi sintomi che si sono manifestati nella giornata del 3 marzo, ma non è mai stato realmente curato. Nardi ha confessato di aver avuto tutti i sintomi riconducibili al Covid-19 con febbre alta, perdita del gusto e dell’olfatto, con un malessere mai provato prima e che non è stato assolutamente curato. Nonostante infatti le sue continue chiamate, nessuno si è mai presentato a casa sua a proporgli una cura o quanto meno sottoporlo ad un tampone, per capire se effettivamente si fosse trattato di Coronavirus. Filippo Nardi però non ha dubbi, il suo malessere è stato qualcosa di mai provato fino ad ora, tutto insomma lasciava pensare ai sintomi da Covid-19, ma il problema grave è che nessuno lo abbia effettivamente ascoltato.

Filippo Nardi si affida a Barbara D’Urso per ricevere un tampone

Dopo quindi ben 40 giorni di isolamento e quarantena, Nardi non sa se può definirsi guarito, perché pur non mostrando più sintomi non può, senza tampone, capire se è contagioso o meno. A questo punto ha pensato alla sua amica Barbara D’Urso per riuscire a trovare una soluzione a questa vicenda, ha bisogno di sottoporsi ad un tampone ed ha chiesto aiuto in prima serata su Canale 5, sperando che chi di dovere potesse ascoltarlo.

Una vicenda sicuramente particolare che spiega evidentemente anche come sia stato sottovalutato questo virus nel nostro Paese, inizialmente nessuno aveva dato peso alla sua pericolosità. Filippo Nardi è testimone di questa negligenza, ma il problema ora è che non è in grado di capire se possa essere effettivamente guarito da questa patologia e rischia quindi di essere alquanto contagioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>