George Clooney capisce la scelta della Canalis

di Cristina Baruffi 1

George Clooney rompe il silenzio per la prima volta annunciando:"Capisco che le donne da una relazione vogliano di più, ma il matrimonio non fa per me", confermando quello che molti sospettavano.

George Clooney rompe il silenzio per la prima volta annunciando:”Capisco che le donne da una relazione vogliano di più, ma il matrimonio non fa per me“, confermando quello che molti sospettavano.
L’attore racconta che quando si è separato da Talia Balsam è stato traumatico e che ha dovuto andare in terapia per molto tempo per riprendersi da questa sconfitta sentimentale.

George racconta che all’epoca non sapeva che un matrimonio avesse bisogno di impegno reciproco, perché aveva solo 28 anni e che avrebbe dovuto essere molto più tollerante. Quindi il motivo della rottura non sono le incursioni degli amici a Villa Oleandra, ma la voglia di famiglia dell’ex velina mora infatti prosegue il discorso dicendo:”Le mie storie durano tutte 2 o 3 anni, capisco che dopo un po’ una donna voglia di più“. Il suo precedente matrimonio l’ha talmente spaventato che purtroppo quella parola è stata eliminata dal suo personale vocabolario rendendolo uno degli scapoli più ambiti di Hollywood.

INTERVISTA AL PAPA’ DI ELISABETTA CANALIS

Alfonso Signorini e altri giornalisti di gossip avevano previsto la rottura, perché il divo non perdeva occasione per dire no al matrimonio e alla possibilità di crearsi una famiglia con Elisabetta Canalis e così continuerà a concentrarsi sulla sua carriera. Noi vi terremo informati come sempre, anche perché non è detto che prima o poi decida di cambiare idea!

Commenti (1)

  1. no eli, no party , … il caro sbruffone non e’ + credibile, .. in italia e’ finito, odiato dalle donne italiche x aver sbeffeggiato la eli, e compianto dai veri uomini x la bella eli ,… niente + caffe’, niente + spot, ….. ma tornatene dai tuoi baristi, che tanto ti piacciono ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>