Marco Bocci, non mi sento un sex symbol

di Maris Matteucci Commenta

marco bocci

Se volete farlo innervosire, ditegli che è l’uomo dell’estate. O peggio ancora, etichettatelo come sex symbol. Marco Bocci salta su se solo gli si prova a dire che, tra gli attori italiani, è lui il bellone per eccellenza. Intervistato da TvBlog in occasione del Giffoni Film Festival, l’attore umbro protagonista in autunno di Squadra Antimafia 5 dice di non sentirsi assolutamente un sex symbol.

E ci tiene a precisare che il successo in campo lavorativo non è strettamente legato al suo aspetto fisico. “Sex symbol io? Mi viene da ridere“, dice Marco Bocci che pure lo avrà capito di piacere un po’ a tutte. Non a caso, qualsiasi sia il programma che lo ospita, cori da stadio tutti al femminile si alzano per lui dal pubblico. Qualcosa insomma vorrà pur dire. Ma lui nicchia sull’argomento, quasi infastidito dall’associazione: “Ho l’impressione che sia un aetichetta usata senza neanche sapere che vita faccio, anche perché io conduco una vita assolutamente normale“.

Della sua vita privata, tanto per cambiare, Marco Bocci preferisce non parlare. Al momento procede a gonfie vele la relazione con Emma Marrone con la quale fa coppia fissa da un paio di mesi. Dopo un primo periodo di forte tensione, con i paparazzi appostati ovunque per immortalare i primi momenti della coppia, adesso Marco Bocci è tornato a respirare, lui che aveva sempre detto di non essere abituato a stare così tanto sotto i riflettori per cose che tra l’altro non riguardavano strettamente il suo lavoro.

Sulla sua vita privata infatti il Domenico Calcaterra di Squadra Antimafia è particolarmente abbottonato: “Non credo affatto che la mia vita privata possa aver influito nella mia vita artistica. E’ un percorso fatto di scelte partito tempo fa e che mi ha portato a scegliere di stare lontano dai riflettori per cose extra lavoro“. Certo, da quando sta con Emma Marrone la situazione si è complicata…

foto facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>