Charlize Theron è bellissima e (quasi sempre) infelice

di Fabiana 1

L’attrice rivela di essere stata quasi sempre infelice e di essersi goduta i pochi momenti di felicità che ha avuto

Pensate che chi sia bello e ricco sia incondizionatamente felice? Charlize Theron, la bellissima attrice e modella sudafricana naturalizzata statunitense, non la pensa esattamente così.

Qualche giorno fa l’attrice aveva dichiarato di vivere una vita lussuosa, ma non troppo rispetto ai canoni di Hollywood, di non volersi sentire schiava delle cose e di volere sempre ritrovare sé stessa.

Ora, a distanza di qualche giorno, intervistata da Repubblica, la splendida Charlize, 36 anni, parla del suo nuovo film, Young Adult di Jason Reitman in cui interpreta una donna che torna a casa per dimenticare il suo passato.

Ma Charlize, che ha vinto nel 2004 l’Oscar come migliore attrice protagonista in Monster, trasfigurata e imbruttita, ci tiene a sottolineare che la bellezza non le ha reso più facile la vita.

Anzi. Quasi il contrario. Si ritiene una donna che non torna mai sui suoi passi e dichiara che per lei felicità per lei è un concetto sopravvalutato.

A sorpresa l’attrice rivela che per la maggior parte della sua vita è stata infelice, condizione che le ha permesso di apprezzare fino in fondo i pochi momenti di vera felicità che ha avuto.

D’altra parte sarebbe un delitto non riconoscere di essere spudoratamente fortunata anche se Charlize dichiara che è anche necessario saper sedurre la fortuna.

La splendida attrice ha avuto un’infanzia difficile, segnata dal trauma di aver assistito all’omicidio del padre che tentava di aggredire la madre. Poi l’inizio della sua carriera come modella l’ha portata a Milano.

E a proposito della sua nuova condizione di single, per la prima volta dopo 15 anni (lo scorso anno sono saltate le nozze con Stuart Townsend con cui era legata da otto anni), la magnifica Charlize che promette si essere una regina cattivissima in Biancaneve e il cacciatore, si dichiara soddisfatta e in pace con sé stessa.

Commenti (1)

  1. 1) sé stessa. si scrive senza accento
    2) e rivela dichiara che per lei felicità per lei è un concetto sopravvalutato.
    3)condizione che le le permesso di apprezzare

    direi che rileggere ciò che si scrive è un requisito indispensabile per chi scrive un articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>