Martina Colombari racconta i particolari del rapporto con Billy Costacurta

di Maris Matteucci Commenta

L'attrice Martina Colombari si racconta in una lunga intervista rilasciata al settimanale Oggi

Una lunga intervista ad Oggi nella quale la bellissima Martina Colombari si racconta a cuore aperto.

Passato, presente e programmi futuri per l’attrice che in questi giorni possiamo ammirare in video nella fiction di Rai Uno “Il restauratore” con Lando Buzzanca.


Si parte dalla storia d’amore con l’ex calciatore Billy Costacurta che, come afferma la ex Miss Italia, va a gonfie vele. Una storia che dura da quindici anni, coronata dalla nascita di Achille, e una passione che non si è mai spenta tanto che Martina Colombari paragona l’ex difensore del Milan e Rocco Siffredi. L’attrice d’altronde non ha mai nascosto il fatto che con il marito l’intesa sessuale è sempre stata perfetta.

Anche se dopo la nascita di Achille, come succede a moltissime donne, anche per Martina Colombari è cominciato un momento delicato. Così la romagnola è entrata nel giro di Maga Giulia Berghella, conosciuto già da Michelle Hunziker e Fabio Volo.

MARTINA COLOMBARI RACCONTA IL RAPPORTO CON LUCA MARIN

Ma quella frequentazione non convinceva troppo la ex Miss Italia che tutte le volte che usciva dallo studio di Maga Berghella era sempre dubbiosa: “C’era troppo mistero, troppo magheggio“. Così, abbandonato il mondo della magia, la bella Martina si è affidata all’analisi per cercare di superare il suo brutto momento. Ma anche lì non è andata bene perché l’incapacità di aprirsi davanti ad una persona estranea rendeva vano qualsiasi tentativo di affrontare di petto il suo problema.

Così l’attrice ha deciso di lasciar perdere tutto quanto e si è rintanata in famiglia. Mossa vincente a quanto pare perché oggi Martina Colombari si sente una donna equilibrata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>