Alessandra Celentano: sono strega e me ne vanto

di Maris Matteucci Commenta

Alessandra Celentano: sono strega e me ne vanto

alessandra celentano

Ad Amici, dove ormai lavora da molti anni, è considerata la più perfida delle insegnanti: ma questo appellativo non dispiace a Alessandra Celentano che si racconta in una lunga intervista rilasciata al settimanale Nuovo nella quale spiega come è cambiata la sua presenza nel serale di Amici che quest’anno è un po’ diverso dalle precedenti edizioni.

Nella nuova stagione, infatti, le due squadre in gara sono capeggiate da due direttori artistici: Miguel Bosé ed Emma Marrone. Lo spazio per gli insegnanti di ballo e di canto è dunque drasticamente ridotto: i professori seguono gli allievi durante la settimana, valutano le loro perfomance, ma la parola finale spetta sempre ai due direttori artistici che decidono per i loro allievi.


Questa nuova dimensione non dispiace ad Alessandra Celentano:A differenza degli altri anni, quest’anno ci sono altri coreografi che curano lo spettacolo e noi insegnanti siamo più concentrati sui ragazzi e sulla loro preparazione. Quest’anno è ancora più impegnativo, perché noi insegnanti abbiamo dovuto consigliare a Emma, nel mio caso, e a Miguel Bosè gli allievi più bravi che, poi, sono quelli che abbiamo avuto modo di seguire in questi mesi“.

IL PROVINO DI ALESSANDRA CELENTANO AD AMICI

La perfida Alessandra Celentano ammette di essere un po’ la strega di Amici: rispetto agli altri insegnanti, infatti, lei non si è mai messa in evidenza per simpatia e bontà nei confronti degli allievi. Alessandra Celentano è consapevole: “Lo ammetto: sono la strega del programma. Molto competente, però! La mia severità o quel poco di dolcezza che riesco a trasmettere dipende molto da chi mi trovo di fronte. Quest’anno c’è un’aria diversa sia nel ballo sia nel canto. lo credo di essere sempre la stessa. Quando ci sarà bisogno di severità sarò in prima linea, così come quando sarà necessario dare un incentivo mi impegnerò a farlo“.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>