Selvaggia Lucarelli attacca Belen e difende Emma

di Fabiana Commenta

L’opinionista dice la sua sul triangolo amoroso Belen-Stefano De Martino. Emma Marrone.

Nel gossip Belen-Stefano De Martino-Emma Marrone che sta letteralmente monopolizzando il gossip di questi giorni, non poteva certo mancare il commento di Selvaggia Lucarelli, l’arguta blogger-scrittrice che non si lascia certo scappare l’occasione di esprimere un giudizio in merito.

E Selvaggia ha le idee chiare nell’attaccare Belen Rodriguez e nel difendere Emma, che definisce senza ombra di dubbio cornuta, ma talentuosa e di successo. D’altra parte secondo Selvaggia, Belen dovrebbe smetterla con quell’aria da finta tonta che mostra spacchi inguinali o lascia cadere spalline in continuazione lasciando intendere che non ne sappia mai nulla.

Belen Rodriguez fischiata ad Amici 11 per il flirt con Stefano De Martino

Non mancano commenti taglienti anche nei confronti di Stefano De Martino, 22enne ballerino di Amici che sfoggia senza dubbio un fisico scolpito, ma che sembra non avere l’aria molto sveglia.

Tra i due traditori, la vincitrice, secondo Selvaggia, resta dunque Emma, una ragazza umile e di successo che che ha saputo riscattare il passato di pupilla di Maria De Filippi e che è riuscita ad imporsi con il suo talento.

Selvaggia Lucarelli dice che Federica Pellegrini è l’anti-sesso

D’altra parte Emma, commentando la nuova relazione del suo ex, ha augurato alla nuova coppia di essere felice sottolineando che la “pochezza” di questo gossip televisivo non le appartiene. Selvaggia difende Emma e scrive per lei parole di ammirazione anche se ammette che il primo grande errore della cantante è stato quello di perdonare De Martino dopo il primo tradimento, avvenuto sempre ad Amici, con la ballerina Giulia Pauselli.

Emma ha voluto dare al ragazzo una seconda possibilità, ma come evidentemente, come ha dimostrato, De Martino perde il pelo, ma non il vizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>