Carlo Cracco, la vita privata del giudice di Masterchef

di Fabiana Commenta

L’affascinante giudice di Masterchef racconta la separazione dalla moglie

Da chef stellato a sex symbol il passo è stato decisamente breve per Carlo Cracco: la televisione l’ha consacrato in men che non si dica in un sex symbol amato dalla donne.

Bello e stiloso, apparentemente un po’ scontroso, Cracco di recente ha ammesso di non essersi mai sentito bello e di essere sempre stato “un tontolone” con le donne… di certo è stato il più ammirato fra i giudici di Masterchef Italia, tanto che Bruno Barbieri e Joe Bastianich sono passati quasi in secondo piano…

classe 1965, Carlo Cracco sembra però non avere occhi che per la sua attuale compagna, Rosa Fanti che lui ha definito come la sua donna ideale.

Lei nell’arco di poco tempo è rapidamente diventata la donna più invidiata d’Italia, Cracco non è certo un dongiovanni e la coppia ormai ha una relazione stabile da cinque anni coronata dalla nascita di Pietro, che oggi ha sette mesi.

E l’affascinante chef sembra aver trovato la sua anima gemella dopo il suo precedente matrimonio: in una recente intervista a Vanity Fair, Cracco ha raccontato di essersi sposato presto, a 29 anni.

CARLO CRACCO, CHI È IL GIUDICE PIU’ AMBITO DI MASTERCHEF

Per lui, nato e cresciuto in una famiglia tradizionale, il matrimonio è stato un passo naturale dopo aver cominciato ad avere le prime esperienze professionali. A un certo punto però si è reso conto di non avere più nulla in comune con la (ex) moglie, se non le due figlie, Sveva, 10 anni, e Irene, 6 e di non poter condividere con lei la passione per il suo lavoro.

La separazione è stata difficile soprattutto per le bambine, ma dopo un periodo molto difficile è riuscito a ritrovare un equilibrio tanto che raccontato orgogliosamente “oggi le bambine vogliono un sacco di bene a Rosa e a Pietro”. Cracco però non è certo un tipo che cede al gossip e all’attenzione mediatica, ma è pur vero che il suo fascino non ha lasciato indifferente nemmeno Selvaggia Lucarelli, generalmente molto critica, che non ha esitato a definirlo “il George Clooney del soffritto”.

Ma se Cracco è arrivato alla ribalta solo adesso grazie al successo televisivo di Masterchef, è anche vero che la sua carriera comincia molti anni fa: la svolta professionale arriva grazie all’incontro con Gualtiero Marchesi a Milano, poi con il trasferimento in Francia e la collaborazione con Alain Ducasse.

ROSA FANTI, CHI È LA COMPAGNA DI CARLO CRACCO

Tornato in Italia, Cracco comincia a guadagnarsi le sue stelle Michelen fino a diventare dal 2007 il proprietario assoluto del prestigioso Cracco in quel di Milano, in via Victor Hugo.

Qualche mese fa Cracco è anche stato il protagonista di un sexy servizio su Max dove appariva intento a cucinare con lo smoking e del tutto indifferente alle grazie di due modelle seminude che gli giravano intorno: accusato di maschilismo, lo chef non si è però scomposto più di tanto e ha continuato a conquistare i favori del gentil sesso che corre in libreria per acquistare il suo ultimo libro, Se vuoi fare il figo usa lo scalogno: il fatto che sia già arrivato alla quattordicesima ristampa lascia già capire tutto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>