Falco Nathan soffre per la perdita dello yacht

di Stefania Russo 2

Elisabetta Gregoraci parla per la prima volta dopo l'ormai noto sequestro del Force Blue da parte della Guardia di Finanza, avvenuto..

Elisabetta Gregoraci parla per la prima volta dopo l’ormai noto sequestro del Force Blue da parte della Guardia di Finanza, avvenuto a largo di La Spezia in un momento in cui a bordo dell’imbarcazione erano presenti solo la signora Briatore e il piccolo Falco Nathan, oltre ai membri dell’equipaggio.

Più che parlare del sequestro e delle accuse di contrabbando e frode fiscale mosse nei confronti di suo marito, la showgirl ha parlato soprattutto delloshocksubito da piccolino di casa.


Nel corso di un’intervista rilasciata al settiamanale Dive e Donna, infatti, la signora Briatore ha raccontato che da quando sono stati costretti a trasferirsi in albergo il piccolo Falco Nathan piange più spesso ed è meno sereno.

Secondo Elisabetta, dunque, a risentire più di tutti della perdita dello yacht è stato proprio il suo bambino, del resto da quando è uscito dall’ospedale ha sempre vissuto a bordo dell’imbarcazione, era abituato ai suoi spazi e dover abbandonare improvvisamente il posto in cui ha abitato da quando è nato per lui non è stato facile.

Commenti (2)

  1. QUESTE SONO DICHIARAZIONI CHE DOVREBBERO FARCI RIFLETTERE SU QUANTA SUPERFICIALITà ESISTE….CI SONO BAMBINI CHE ANCORA NN HANNO UNA CASA… NE DA MANGIARE…MAMME CHE MUOIONO PER MALATTIE INCURABILI…LA PREOCCUPAZIONE DI QUESTA DONNA QUAL’è??? VERGOGNOSO!!!!!

  2. Intanto sono diventati la barzelletta della rete. Guardate solo questo gruppo Facebook: http://www.facebook.com/home.php#!/group.php?gid=128812260463081&ref=search&sid=OajI9z_hZbsVSxV0dI5zOQ.3026829334..1
    E quest’altro sito dove vendono lo yacth a famiglie benestanti: http://www.tuklu.it/productmotordetails.cfm?productid=163017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>