Video Vladimir Luxuria contro Mariano Apicella

di Sveva Commenta

Vladimir Luxuria ha difeso a spada tratta Cristiano Malgioglio dopo una frase inopportuna di Mariano Apicella

Certamente non si potrà dire che l’Isola dei Famosi, quest’anno, sia cominciata in sordina. il reality di Rai 2 condotto da Nicola Savino e Vladimir Luxuria ha appena due settimane di vita ma ha già fatto registrare numerosi litigi e anche qualche abbandono inaspettato.

Per esempio quello di Rossano Rubicondi che ieri sera in diretta ha lasciato l’Honduras perché furioso per il comportamento di Valeria Marini che giudicava una grande amica. La Valeriona Nazionale sarebbe stata messa sotto accusa perché nella prima puntata dell’Isola dei Famosi avrebbe nominato il romano ex marito di Ivana Trump.


Ma non solo questo all’Isola dei Famosi: perché nel finale del programma è stato Cristiano Malgioglio a rendersi protagonista dell’ennesima minaccia di abbandono del reality. Il motivo sarebbe stato una frase detta da Mariano Apicella che lo avrebbe profondamente offeso (il cantante napoletano gli avrebbe dato del “ricchione”). Vladimir Luxuria però precedentemente, con i suoi modi pacati, aveva difeso a spada tratta il naufrago Cristiano Malgioglio andando contro, di fatto, a quanto affermato da Mariano Apicella.

CRISTIANO MALGIOGLIO FURIOSO PER LE ACCUSE DI APICELLA

L’ex parlamentare, appoggiato anche da Nicola Savino, ha fatto notare come Mariano Apicella si sia reso protagonista di un vero scoop: “Prossimamente – ha detto in modo ironico Luxuria – ci dirà che l’acqua è bagnata e che in cielo ci sono le nuvole“. Insomma Mariano Apicella e la sua affermazione poco felice non sembrano essere passate inosservate. Anche se il bersaglio di queste affermazioni, ovvero Cristiano Malgioglio, ha accusato Nicola Savino in primis di non essere stato all’altezza di gestire la situazione: proprio per questo il Malgioglio Furioso sembra sempre più intenzionato ad abbandonare il gioco.

Il video all’indirizzo: http://www.youtube.com/watch?v=jS60RZ34LzA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>