Paolo Bonolis parla di tv spazzatura

di Cristina Baruffi Commenta

Paolo Bonolis ha tenuto una lezione di due ore presso l’Università statale di Milano.

Paolo Bonolis ha tenuto una lezione di due ore presso l’Università statale di Milano tra battute e riflessioni sulla tv dei nostri giorni.
I ragazzi in aula hanno chiesto al simpatico conduttore se un certo tipo di televisione abbia corrotto in qualche modo il Paese, Bonolis non si è tirato indietro rispondendo: «Sì. La differenza è quando manca l’ironia, quando non dico che sto mostrando un circo e mi faccio beffe della nostra quotidianità. Un discorso che vale più per l’informazione che per il varietà. È pericolosissimo quando l’informazione si traveste da spettacolo».


Gli studenti durante l’incontro hanno chiesto anche un parere su Maria De Filippi, il presentatore ha risposto con sincerità parlando di spettacoli che non le fanno onore, che possono non piacerle, ma portati avanti con professionalità per mandare avanti l’azienda.
A lezione finita, il conduttore ha però sottolineato con un comunicato stampa: «Che la frase decontestualizzata dal ragionamento che si faceva sulla tv risulta offensiva e priva di veridicità». E in effetti, durante l’incontro Bonolis aveva definito la De Filippi un personaggio anomalo, androgina, con una voce come Sandro Ciotti, ma di una bellezza particolare.
Le parole nei confronti della celebre presentatrice televisiva però erano di stima infatti, Bonolis parla di una donna con una notevole sensibilità, grande imprenditrice e un’incredibile autrice di programmi televisivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>