Silvia Toffanin apre il suo cuore

di Cristina Baruffi Commenta

Silvia Toffanin viene intervistata da Chi durante un bellissimo servizio fotografico, in cui la presentatrice di Verissimo decide di mettersi a nudo parlando della sua famiglia.

Silvia Toffanin viene intervistata da Chi durante un bellissimo servizio fotografico, in cui la presentatrice di Verissimo decide di mettersi a nudo parlando della sua famiglia. L’ex letterina ha portato sul set anche il piccolo Lorenzo Mattia che tra sguardi e sorrisi ha catalizzato l’attenzione di tutto lo staff, perché inizia ad essere geloso delle attenzioni che vengono rivolte alla famosa mamma.

Silvia è fidanzata da 10 anni con Pier Silvio Berlusconi, con la quale lo scorso anno ha allargato la famiglia, infatti la Toffanin dice che questo bambino è riuscito a sigillare per sempre il loro indissolubile legame.
La presentatrice svela che tra Lorenzo e Pier Silvio si è instaurata subito una grande complicità e che nonostante i mille impegni lavorativi il suo compagno è un padre eccezionale, perché cerca di dedicare ogni momento libero alla famiglia. Silvia è molto soddisfatta della sua vita (e chi non lo sarebbe?) e non sente l’esigenza di sposarsi, perché trovare Berlusconi Jr è stata la fortuna più grande della sua vita.

FOTO PIER SILVIO BERLUSCONI A PORTOFINO

Dal punto di vista professionale rimarrà al timone di Verissimo anche la prossima stagione, ma non esclude la possibilità di condurre un format pensato appositamente per lei. La televisione italiana è molto criticata all’estero, ma Silvia la difende spiegando che per lavoro le capita spesso di guardare format stranieri, che non sono poi così casti e originali come decantano i giornali, perché l’unico punto di forza di molti talk sono indubbiamente gli ospiti internazionali come Jennifer Lopez o Madonna…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>