Claudia Andreatti (Miss Italia 2006) lasciata dal marito Enzo Larocca

di Maris Matteucci Commenta

Claudia Andreatti deve far fronte alla fine del suo matrimonio: la ex Miss Italia 2006 si racconta sulle pagine di DiPiù

Tempi duri per Claudia Andreatti che deve fare fronte alla fine del suo matrimonio con Enzo Larocca, sposato il 9 luglio del 2010.

La ex Miss Italia 2006 racconta al settimanale DiPiù il difficile momento che stra attraversando e la delusione per la fine di un matrimonio nel quale aveva creduto moltissimo.


Claudia Andreatti sorvola ovviamente sui particolari più intimi ma non si vergogna di dire che sicuramente non sta bene e che la delusione in questo momento è tanta: “Avevo pensato che sarebbe stato per tutta la vita – racconta – ed invece ora devo far fronte ad una situazione completamente diversa. Sorridere e andare avanti non è semplice e anche se una riconciliazione è difficile io cerco di pensare che sia ancora possibile“.

Da queste parole sembrerebbe dunque che a mollare sia stato il 41enne avvocato di Miss Italia, Enzo Larocca. Per il momento Claudia Andreatti è tornata a stare dai suoi genitori a Trento nel tentativo di recuperare energie fisiche e mentali e affrontare nel migliore dei modi questo momento di crisi. “In questo periodo i miei genitori mi sono particolarmente vicini ma purtroppo non esiste una ricetta da seguire per sanare le situazioni altrimenti mi rimboccherei le maniche e farei di tutto per recuperare“. La ex Miss Italia 2006, comunque, non dispera e continua a voler pensare che la situazione possa in qualche modo essere recuperata.

Intanto Claudia Andreatti si tuffa nel lavoro che da ottobre la vedrà nuovamente alla conduzione di Sette note, la rubrica musicale all’interno del programma di Gigi Marzullo Sottovoce in onda su Rai 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>