Elisabetta Canalis non vuole più tornare in Italia?

di Cristina Baruffi 1

Elisabetta Canalis torna a parlare del motivo che l'ha spinta a trasferirsi stabilmente negli Stati Uniti...

Elisabetta Canalis balla per dimenticare Clooney e rivela a Chi i motivi che l’hanno spinta ad abbandonare l’Italia dopo la sua separazione dal divo hollywoodiano qualche mese fa. Su questa storia si è detto davvero di tutto, ma l’ex velina mora di Striscia la Notizia svela che quando un rapporto va a rotoli cerca di buttarsi nel lavoro per non pensare troppo, perché preferisce estraniarsi dagli affetti e dalle emozioni.


Elisabetta si è sempre definita un maschiaccio, ma in amore ha sempre avuto bisogno di uomini dalla personalità molto forte per sentirsi rassicurata, infatti ammette ridendo che la sua vita è un vero e proprio casino.
La Canalis è però consapevole che persone di questo tipo non sono molto generose nei sentimenti e spesso incapaci di esternare i propri pensieri, quindi si augura di incontrare in futuro una persona che la faccia sentire davvero amata.

ELISABETTA CANALIS GELOSA DI MADDALENA CORVAGLIA

Dopo l’addio a George la showgirl si è rifugiata a Los Angeles, una città meravigliosa dove tutti inseguono un sogno e dove gli americani l’hanno accolta con grande entusiasmo chiedendole di partecipare al secondo show più visto negli Usa.
Dancing with the stars rappresenterà per la Canalis una vera e propria rinascita, anche se ammette di non essere una vera e propria ballerina visto che al suo esordio a Striscia anche la coreografa aveva dovuto prestarle particolari attenzioni! La bella sarda è da poco impegnata anche sul fronte sociale, infatti ha deciso di aiutare la fondazione di Jullien Collot che raccoglie fondi per curare una particolare forma di leucemia.

Commenti (1)

  1. ma meglio
    ma chi te se fila ! stai li dove sei oca giuliva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>