Sara Tommasi chiede scusa alla madre dopo lo scandalo Ruby Gate

di Maris Matteucci Commenta

Sara Tommasi scrive una lettera alla madre per chiederle scusa dopo lo scandalo Ruby Gate

Adesso che tutto è acqua passata (più o meno), Sara Tommasi torna a parlare dello scandalo Ruby Gate nel quale è stata tristemente coinvolta. La ex concorrente dell’Isola dei Famosi scrive una lettera al settimanale Top per chiedere scusa alla madre, finita per colpa sua, su tutti i giornali quando scoppiò lo scandalo che vedeva coinvolto il presidente Silvio Berlusconi.


Una lettere sentita, nella quale Sara Tommasi cerca di fare il punto della situazione spiegando punto per punto il perché di tanti suoi atteggiamenti. La Tommasi precisa che le scuse, a sua madre, le ha già fatte in privato. Ma ha preferito scrivere anche una lettera pubblica per far sapere a tutti quelli che si sono chiesti dove caspita fosse la sua famiglia mentre lei stava sprofondando sempre più in basso che la sua famiglia era lì, sempre presente. Solo che lei, Sara, distrutta da un esaurimento nervoso fortissimo, non ne ha saputo approfittare come invece avrebbe dovuto. La lettera, che inizia con “cara mammina”, ripercorre gli anni bui della show girl. Anni nei quali aveva completamente perso l’orientamento e il controllo delle azioni del quotidiano. La Tommasi chiede scusa alla madre per averle provocato tanto dolore e altrettanta preoccupazione perché soltanto adesso si accorge di quanto possa essere stata male sua madre a saperla lontana e depressa. Una lettera che, secondo la showgirl, dovrebbe servire come risposta anche a tutte quelle persone che in questo periodo si sono chieste come fosse la famiglia della Tommasi. Una famiglia unita, stando alle parole da lei stessa dette, che non ha mai mancato di starle vicino. Una famiglia così unita che l’ha aiutata a risalire dal fondo e a sentirsi oggi una persona migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>