Federica Nargi e Costanza Caracciolo dichiarano che per fare le veline è necessario essere molto intelligenti

di Fabiana Commenta

Le due veline si definiscono delle ventenni molto normali con gli stessi problemi e le stesse incertezze della loro generazione

Tra poco le attuali veline in carica resteranno disoccupate. La bionda Costanza Caracciolo e la mora Federica Nargi hanno deciso di sfatare tutti i cliché riguardanti le veline che si sono succedute sul bancone di Striscia la Notizia.

Per essere veline è necessario avere cervello ed essere molto intelligenti: il rischio di montarsi la testa è dietro l’angolo e invece è necessario rimanere con i piedi per terra.

Altre doti indispensabili per fare la velina sono la bellezza e la capacità di ballare. Intervistate dal Corriere della Sera, le due veline in carica, ammettono che in realtà ci sono lavori più faticosi di questo, ma che in effetti l’impegno richiesto è notevole.

Il pregiudizio che più ferisce le due veline è il fatto che si trovano sempre sotto i riflettori e che tutti sono pronte ad accusarle nel momento in cui sbagliano anche una sola parola su Twitter dando loro delle ignoranti. Insomma “Basta una minima cavolata e sono pronti a colpirti” dice convinta Costanza.

Le veline di Striscia su GQ

D’altra parte Costanza e Federica dicono di essere delle ventenni normali molto preoccupate per il futuro anche perché dopo quattro anni non saranno riconfermate e non avranno uno stipendio sicuro. Le veline rivelano anche che lo stipendio che percepiscono non è molto alto, ma è necessario solo per pagarsi l’affitto, le spese e addirittura la cena. Insomma niente lussi per Costanza e Federica che non riescono neppure a compararsi gli abiti firmati.

Rissa tra Federica Nargi e Costanza Caracciolo

Sarà per questo che sono fidanzate con due calciatori ovviamente, Costanza con Alessandro Fogacci, Federica con Alessandro Matri; magari per avere una sicurezza per il futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>