Laura Chiatti spiega perché ha lasciato Davide Lamma

di Eleonora Costa 3.265 views0

In pochi forse si aspettavano la rottura tra Laura Chiatti e Davide Lamma che da poco avevano tagliato il traguardo dei tre anni insieme. Tra l’attrice e il cestita l’atmosfera era sempre stata di quelle rilassate tanto che ad un certo punto sembrava che nell’aria ci fosse addirittura un matrimonio. E invece no: Laura Chiatti e Davide Lamma si sono lasciati e al settimanale Chi l’attrice ha spiegato i motivi della rottura.

Ad un certo punto eravamo diventati incompatibili“, spiega Laura Chiatti di rientro dal viaggio in Egitto che lei e l’ex fidanzato si erano regalati come ultimo viaggio insieme prima della rottura definitiva. La crisi tra in due era in corso già da qualche mese ma Laura Chiatti, che dei due era sicuramente quella più esposta al gossip, era riuscita nell’intento di tenere nascosta la cosa uscendo allo scoperto solo quando la rottura è diventata ufficiale.

LAURA CHIATTI VUOLE UN FIGLIO PRIMA DEL MATRIMONIO

Insomma incompatibilità di carattere emerse alla lunga distanza, questo il motivo che avrebbe determinato la rottura Chiatti-Lamma. E pensare che l’anno scorso si parlava di fiori d’arancio tra l’attrice e il giocatore di basket ma la diretta interessata era intervenuta sulla vicenda smentendo il lieto evento e sottolineando come, prima di convolare a nozze, avrebbe voluto avere un bambino.

LAURA CHIATTI SMENTISCE L’ENNESIMA GRAVIDANZA

Spesso in passato si era vociferato di una presunta gravidanza dell’attrice, paparazzata insieme al fidanzato in Sardegna con forme sospette che avevano immediatamente fatto gridare alla gravidanza. Gravidanza che però non si è mai verificata con l’attrice che ancora una volta era intervenuta per spiegare come le sue forme rotonde in zona ventre fossero da ricollegare ad una allergia alimentare che spesso e volentieri la colpiva e che le faceva gonfiare drasticamente la pancia.

Oggi Laura Chiatti torna single: chi sarà il prossimo fortunato?

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>