Rihanna torna in tribunale

Nel giugno 2009 avevamo parlato della condanna per l’aggressione di Chris Brown nei confronti di Rihanna, a distanza di un’anno i due tornano in tribunale.
La coppia si era lasciata dopo che Brown aveva picchiato pesantemente la fidanzata, mandandola in ospedale con lividi al volto e lesioni su tutto il corpo.
Il cantante era stato condannato nel 2009 a lavori socialmente utili (1.400 ore di servizio comunitario) e a un’ordine restrittivo.
L’avvocato di Brown ha chiesto in questa sede, l’annullamento di questo provvedimento, perché impedirebbe al suo assistito di partecipare ai multiple Grammys, alla quale è candidata anche Rihanna.


La stella delle Barbados aveva dichiarato di essere stata aggredita più volte dall’ex compagno e aveva confessato a GQ lo scorso dicembre, di essere riuscita a superare questo brutto momento attraverso la musica.
Brown dopo l’accaduto non è stato accolto molto bene dal pubblico, soprattutto dopo avere partecipato a un concerto in onore di Michael Jackson, in cui ha usato epiteti omofobici.

Lascia un commento