Eleonora Pedron, la nuova fiamma è Daniele Conte

di Fabiana 193 views0

Eleonora Pedron e Max Biaggi si sono detti addio per la seconda volta solo qualche settimana fa ufficializzando la fine della loro lunga, decennale relazione con un messaggio su Twitter.

La seconda rottura sembra essere davvero definitiva e confermata dal 4 volte campione di motociclismo.

È difficile dirlo, ma è finita! Con Ele ci sono stati momenti difficili, abbiamo provato a recuperare, ma alla lunga non è stato possibile.

Aveva scritto Biaggi cercando di non dare adito a ulteriori chiacchiere sulla fine della relazione con la storica compagna. Non sono neppure trapelate indiscrezioni sui motivi della rottura, almeno fino a questo momento: lei da parte sua non aveva ancora rilasciato alcun tipo di dichiarazione, ma pare che lo scoop di Chi getti una luce nuova sulla situazione. Secondo la rivista diretta da Alfonso Signorini la ex Miss Italia avrebbe già una nuova fiamma: si tratterebbe di Daniele Conte, fratello di Antonio Conte, ct della Nazionale azzurra.

ELEONORA PEDRON E MAX BIAGGI, È ROTTURA DEFINITIVA

Il colpo di fulmine fra la Pedron e Conte sarebbe scoccato nel ristorante di lui, a Montecarlo, il One Apple. La Pedron, eletta Miss Italia nel 2002 sarebbe innamorato cotta del nuovo compagno tanto da essere in procinto di lasciare Montecarlo, dove ha abitato fino a questo momento con Biaggi e con i loro figli, Ines Angelica e Leon Alexandre, di 5 e 6 anni, per trasferirsi in a Torino, dove Conte gestisce un altro ristorante di sua proprietà. Stando così le cose pare proprio che la rottura definitiva della coppia sia stata causata dalla Pedron che si sarebbe innamorata di un altro uomo vivendo la nuova relazione alla luce del sole. A quel punto tutti nodi sarebbero venuti al pettine e la coppia non avrebbe più avuto modo di potersi riavvicinare dopo aver riallacciato i rapporti qualche mese dopo la prima rottura che si era consumata nel 2013.

Photo Credits | INSTAGRAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>