Massimiliamo Allegri regala 300 rose rosse alla fidanzata

Il romanticismo sembra essere una delle qualità di Massimiliano Allegri. Sì, perché secondo quanto spifferato oggi da Chi, l’allenatore del Milan avrebbe fatto recapitare niente di meno che trecento rose rosse alla sua compagna, la ex playmate Gloria Patrizi.

Il motivo? Il compleanno di lei, da festeggiare evidentemente in grande stile.

Read more

Massimiliano Allegri presenta Gloria Patrizi in famiglia

La storia tra Massimiliano Allegri e Gloria Patrizi è ufficiale: secondo quanto riportato oggi dal settimanale Chi, infatti, il tecnico toscano del Milan avrebbe presentato in famiglia la nuova fidanzata con la quale, per la verità, era già stato avvistato qualche tempo fa.

Massimiliano Allegri dunque sembra aver trovato la serenità accanto all’ex playmate dopo una serie di peripezie amorose degne del miglior playboy.

Read more

Massimiliano Allegri racconta il rapporto con Barbara D’Urso

Fortunato nel lavoro (non a caso il Milan è primo in campionato e ha appena festeggiato l’accesso ai quarti di Champions League), un po’ meno in amore.

Stiamo parlando di Massimiliano Allegri, tecnico rossonero, che in una intervista a Vanity Fair fa luce sulla sua situazione sentimentale. A partire dal rapporto con la conduttrice Barbara D’Urso con la quale, qualche mese fa, si diceva avesse avuto un flirt.

Read more

Massimiliano Allegri insieme a Gloria Patrizi: nuovo flirt?

Soltanto poche settimane fa girava voce di un presunto flirt tra il tecnico del Milan Massimiliano Allegri e la presentatrice Barbara D’Urso: voce prontamente smentita dai diretti interessati con l’allenatore toscano indignato per il fatto che questo pettegolezzo fosse uscito in un momento particolare della sua vita, quello subito successivo alla nascita di suo figlio Giorgio.

Massimiliano Allegri papà e fedele compagno della sua Claudia, madre appunto di quel bambino che oggi ha appena un mese. Questo era il messaggio che noi tutti avevamo recepito dopo le puntualizzazioni del milanista.

Read more