Alessandro Preziosi e Vittoria Puccini vanno in Tribunale per la figlia

di Fabiana Commenta

I due attori vanno in Tribunale per l'affidamento della figlia Elena, di 5 anni

Alessandro Preziosi e Vittoria Puccini finiscono davanti al giudice del Tribunale per i Minorenni per l’affidamento della loro figlioletta Elena, 5 anni.

La rivista Diva e Donna ha pubblicato le foto degli attori davanti al Tribunale di Roma. La prima ad entrare in Tribunale è l’attrice, molto tesa prima dell’incontro, poi, con molto ritardo, arriva anche Preziosi.

Non si conoscono gli esiti dell’incontro, ma certamente i due attori faranno di tutto per il bene della figlia. La coppia, nonostante sia separata da molto tempo, non perde occasione di riunirsi per trascorrere del tempo insieme alla piccola.

Alessandro Preziosi e Vittoria Puccini paparazzati insieme

Dunque amore definitivamente al capolinea per Alessandro e Vittoria che non si sono mai sposati e che son stati costretti a comparire davanti al giudice per stabilire l’affidamento della piccola Elena.

La relazione fra la Puccini e Preziosi è cominciata sette anni fa coronato poi dalla nascita della figlia. Presto la relazione è diventata tormentata e, dopo liti e scenate furiose (lui avrebbe anche tradito la compagna) i due si sono detti addio.

Ma fu lo stesso Preziosi a rivelare a Vanity Fair le ragioni della loro prima separazione: troppo lavoro e il suo carattere non facile.

Dopo la separazione Vittoria ha avuto una relazione con l’attore Claudio Santamaria, mentre Alessandro ha avuto diversi flirt.

La scorsa estate si è parlato di un clamoroso ritorno di fiamma confermato anche dalle foto che ritraevano i due attori in vacanza a Ponza. E invece nulla di fatto. Si è trattato di un passeggero ritorno di fiamma, ma poi la coppia ha preferito dividere una volta per tutte le loro strade.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>