Brad Pitt primo uomo testimonial per Chanel n.5 -video-

di Fabiana Commenta

Il sex symbol statunitense primo testimonial maschile del profumo per eccellenza creato nel 1921

Dopo Marilyn Monroe, Catherine Deneuve, Carole Bouquet, Nicole Kidman, Audrey Tautou, è arrivato lui. Brad Pitt è il primo uomo ad essere stato scelto come testimonial per il mitico Chanel n.5.

La scelta dei vertici dell’azienda sembra confermare un cambio di rotta deciso affidando a un volto maschile, anche se si tratta di un sex symbol universalmente riconosciuto: fino a questo momento lo Chanel n.5 era sempre stato associato a celeberrimi volti femminili legato soprattutto alla mitica Marilyn Monroe che regalò (involontariamente) alla maison la più riuscita delle pubblicità dichiarando di andare a letto semplicemente con due gocce di Chanel n.5.

Lo spot ufficiale sarà trasmesso solo a partire dal 15 ottobre, ma stanno circolando dei teaser che anticipano il mood del corto di cui Brad Pitt è protagonista, diretto da Joe Wright.

Lo spot, girato in bianco e nero, è misterioso e avvolgente, esattamente come il profumo: in uno dei teaser rilasciati l’attore chiede “Ti senti fortunata? Perché”, nell’altro “Stai andando da qualche parte? Dove?” con voce profonda e suadente.


Sembra già ovvio che la scelta della maison si rivelerà vincente tutto sommato considerando che lo spot e il prodotto sono destinati a un pubblico femminile. Chanel aveva pubblicamente annunciato di aver scelto Brad Pitt come nuovo testimonial Chanel n.5 qualche mese fa suscitando la curiosità di molti che hanno certamente approvato la scelta.

D’altra parte lo Chanel n.5 non ha bisogno di presentazione o di effetti speciali anche se ha sempre potuto contare se testimonial di un certo livello. Lo Chanel n.5 resta il più celebre profumo della storia forse: fu commissionato nel 1921 da Coco Chanel al chimico Ernest Beaux che miscelò per l’occasione essenze naturali e sintetiche: Coco gli aveva chiesto un “profumo elaborato”.

Brad Pitt testimonial di Chanel n.5

La leggenda avvolse anche la scelta del nome: si dice che Chanel abbia scelto per il profumo questo questo nome visto che aveva annusato l’essenza bella nella quinta boccetta di prova che le era stata presentata.

Del tutto innovativa anche la confezione: rigorosa e semplice, decisamente diversa a tutte le confezioni barocche ed elaborate in voga all’epoca. Da adesso in poi il suo nome resterò legato anche al volto di Brad Pitt.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>