Matteo Branciamore racconta di essere stato malato di sesso

di Fabiana Commenta

L’attore cerca di scrollarsi di dosso il romanticismo di Marco Cesaroni e svela un inedito passato da bad boy…

Matteo Branciamore, diventato un idolo dei teenager nel ruolo di Marco nella serie tv I Cesaroni, si racconta a Vanity Fair e rivela come a volte l’aspetto possa ingannare le persone.

È esattamente quanto è accaduto a lui, che nonostante abbia la faccia da bravo ragazzo, sembra essere un tipo molto diverso dal romantico Marco dei Cesaroni. Matteo Branciamore confessa invece di avere una vera e propria indole da bad boy e ammettendo di non disdegnare il sesso senza amore a “seconda delle situazioni sentimentali”: insomma è un tipo che non intorta le donne e che va subito al sodo.

Al momento è single, dopo la fine della relazione con Benedetta Mazza anche se l’attore è pronto a lasciare aperto uno spiraglio per una relazione importante e ammette che quest’estate si è divertito in vacanza con gli amici di sempre, Francesco Arca e Primo Reggiani.

In realtà però Marco ammette di non essersi risparmiato non tanto quest’estate, quanto negli anni passati. A sorpresa, l’attore rivela di essere stato praticamente dipendente dal sesso.

“Merito” anche di Facebook con il quale riusciva a contattare donne che non vedevano l’ora di andare a letto con lui. A un certo momento però ha capito che la situazione gli stava letteralmente sfuggendo di mano, il sesso era diventato per lui il “pane quotidiano” e non riusciva a gestirlo più.

Francesco Arca, Matteo Branciamore e Primo Reggiani in vacanza a Panarea-le foto-

Quando ha capito che si trattava di sesso malato e che non era una situazione sana, è riuscito però a smettere.

Benedetta Mazza spiega perché ha lasciato Matteo Branciamore

Adesso Marco sta cercando di scrollarsi di dosso il personaggio di Marco Cesaroni interpretando addirittura l’odioso ruolo di Giuda nella miniserie Barabba diretta dal regista americano Roger Young e presentata al RomaFictionFest.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>