Cristiana Capotondi racconta la sua vita privata a Max

di Maris Matteucci Commenta

Cristiana Capotondi racconta la sua vita privata a Max

In una lunga intervista rilasciata a Max, Cristiana Capotondi si racconta a cuore aperto.

L’attrice romana classe 1980 è di solito piuttosto restìa a parlare di sé ma stavolta fa una eccezione: racconta gli esordi nel mondo della televisione, l’amore per Andrea Pezzi, il suo carattere che la porta ad essere considerata un po’ da tutti un vulcano.


Cristiana Capotondi è giovane eppure sono già quasi vent’anni che il suo viso dai lineamenti gentili fa capolino in televisione. Ha esordito infatti molto piccola in alcuni spot pubblicitari (i più si ricorderanno quelli del Mulino bianco e del Maxibon), poi la sua carriera di attrice è esplosa e oggi la romana è una delle attrici più promettenti del panorama italiano.

Una laurea in Scienze della comunicazione alla Sapienza, molti amici e un fidanzato: Andrea Pezzi, che ha sostituito nel cuore di Cristiana Capotondi il fidanzato storico che era stato al suo fianco dai 12 ai 23 anni. Con l’ex vj di Mtv le cose vanno benone ma per il momento il matrimonio non è contemplato nei progetti futuri: “Andrea mi ha conquistata con la sua luminosità – racconta l’attrice 32enne a Max – ma il matrimonio non fa per me. Non sento la necessità di siglare niente, a me basta la parola“. Cristiana Capotondi si giudica una che non perde la testa troppo facilmente:Il cuore non l’ho mai tenuto a bada, ma non lo concedo facilmente… La mia prima storia è durata dai 12 ai 23 anni“.

L’attrice era stata richiesta per alcuni calendari supersexy ma in passato ha rifiutato: “A certi nudi gratuiti ho detto no“. Oggi è felice di quello che ha: “Quest’estate sono stata con Emergency in Afghanistan e ho pianto vedendo nascere una bambina, è stata una esperienza emozionante“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>