Video Zlatan Ibrahimovic contro la giornalista di Sky Vera Spadini

di Maris Matteucci Commenta

Zlatan Ibrahimovic si è innervosito con la giornalista Sky Vera Spadini

La vittoria sul Lecce per 2-0 non è bastata a far tornare il sorriso sul volto di Zlatan Ibrahimovic. L’attaccante rossonero, che in settimana aveva avuto qualche incomprensione con il suo allenatore Massimiliano Allegri, si è rivelato a fine partita piuttosto nervosetto.

A “farne le spese” la giornalista Sky Vera Spadini, apostrofata dallo svedese con una frase che sta già facendo il giro del web. Ma andiamo con ordine per capire come sono andate effettivamente le cose.


A fine partita, Zlatan Ibrahimovic è stato intervistato per Sky da Vera Spadini che, dopo una battuta sulla rete segnata contro i salentini, lo ha incalzato sul rapporto burrascoso con il suo tecnico specie dopo la partita di Champions League contro l’Arsenal.

Lo svedese si innervosisce, perché stufo dei soliti chiacchiericci che in settimana lo avevano già ampiamente travolto e non manca di esternare il suo disappunto. Ma finisce lì, o almeno sembra.

Perché mentre Zlatan Ibrahomovic passa ad una seconda intervista per i giornalisti di Mediaset, lo sguardo rimane su Vera Spadini che a detta sua continuerebbe a fissarlo in maniera fastidiosa: così, mentre il rossonero risponde al giornalista Mediaset sull’importanza dell’aiuto dei compagni che lo fanno segnare a ripetizione, si distrae per rifilare un “che caz** guardi” a Vera Spadini, rea di fissarlo ancora dopo averlo già fatto innervosire nella intervista di pochi minuti prima.

http://youtu.be/0XXoehS612M

Poche ore dopo questo siparietto, il Milan corre ai ripari con una nota sul sito ufficiale del club rossonero nella quale spiega che a fine serata Zlatan Ibrahimovic e Vera Spadini si sono sentiti telefonicamente e hanno chiarito tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>