Rihanna ha la cellulite

di Maris Matteucci Commenta

rihanna si lamenta della cellulite

Anche Rihanna ha la cellulite. E benvenuta nel club, ci verrebbe da dire. A quanto pare la cantante, giovane e dal fisico prorompente, sarebbe alle prese con il fastidioso inestetismo che colpisce praticamente quasi tutte le donne.

Lo avrebbe confidato lei stessa ad alcuni amici durante un mega party in un famoso locale di Hollywood dove la popstar originaria delle Barbados sarebbe stata fotografata all’uscita vestita con un abitino nero super trasparente e gambe non propriamente toniche. A rivelarlo è il settimanale Di Tutto, in edicola oggi con il nuovo numero.


Rihanna avrebbe confidato alle amiche di essere ossessionata dalla cellulite e di essere ricorsa subito ai ripari per cercare di combatterla anche e soprattutto in vista dell’estate. Come? Con rimedi naturali, come i fanghi d’alga che da sempre sono particolarmente efficaci per questo genere di problema. La popstar si sarebbe dunque affidata alla cura che già le aveva fatto effetto qualche anno fa quando prima era stata paparazzata con vistosa cellulite sulle gambe, quindi era tornata soda in tempi rapidi, esibendo un fisico al top in spiaggia.

RIHANNA HA CURATO LA CELLULITE: FOTO PRIMA E DOPO

Proprio per tornare prima possibile in forma, anche in occasione della sua ultima vacanza ai Caraibi, Rihanna sarebbe ricorsa ai fanghi alternandoli a tanto sport per cercare di prepararsi al meglio in vista dei suoi prossimi impegni di lavoro. Che la vedranno in rampa di lancio ai Grammy Awards in programma il prossimo 10 febbraio.

Cellulite o no, dunque, per Rihanna continua l’ascesa verso il successo. La popstar è stata una delle cantanti più pagate del 2012 secondo Forbes e anche il nuovo anno potrebbe regalare numerose sorprese.

FOTO Abaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>