Pavarotti: accordo sul testamento

di Nadine Chiara Manzoni 1

L’avvocato che si è occupato della vicenda è Anna Maria Bernini, che ha dovuto assistere legalmente il tenore italiano..

Sembrerebbe che finalmente tra la vedova del tenore Pavarotti e le sue tre figlie si sia instaurato un rapporto più disteso, grazie all’ accordo sul testamento. L’avvocato che si è occupato della vicenda è Anna Maria Bernini, che ha dovuto assistere legalmente il tenore italiano, scomparso il 6 settembre 2007.

Come in tutte le dispute familiari, i toni tra i diretti interessati si erano notevolmente accesi, tanto da scatenare una vera e propria battaglia mediatica, finendo addirittura per mettere in dubbio la sincerità dei sentimenti che legavano la Mantovani al tenore. Alcune indiscrezioni da parte di “amici” del tenore, sembravano confermare i molti dissidi tra la coppia, che avrebbero preceduto di poco la scomparsa del tenore.

Fortunatamente, però, tutto sembra essersi risolto nel migliore dei modi. La sentenza, infatti, ha finalmente stabilito un ‘equa suddivisione dei beni tra Nicoletta, e le figlie di Luciano, Lorenza, Cristina e Giuliana.



I termini esatti della divisione non sono ancora stati resi noti, sulla vicenda esistono ancora alcune questioni da chiarire, come l’ inchiesta di Pesaro sul testamento del tenore riguardante i beni posseduti negli Stati Uniti. La cosa importante è che i rapporti tra i “contendenti” sarebbero decisamente migliorati.

E così, dopo mesi e mesi di querele e controquerele sembra sia stato possibile mettere da parte i dissidi che hanno caratterizzato i rapporti tra moglie e figlie del tenore. Verrebbe da dire “meglio tardi che mai”, ma si sa, quando in gioco ci sono interessi economici gli animi tendono a scaldarsi facilmente.

Nadine

Commenti (1)

  1. Le dispute ci sono in tutte le buone famiglie!!! Io,onestamnete,ho sempre creduto in questa donna e nel suo amore per Luciano…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>