Gabriele Parpiglia sbugiarda Mario Balotelli: sapevi dell’uscita del tuo libro

di Maris Matteucci Commenta

Gabriele Parpiglia sbugiarda Mario Balotelli: sapevi dell'uscita del tuo libro

Gabriele Parpiglia

Dopo le dichiarazioni di Mario Balotelli, che si diceva indispettito dall’uscita di un libro che parlava di lui e del quale lui nemmeno era a conoscenza, ecco che esce allo scoperto Gabriele Parpiglia, colui che quel libro lo ha curato e che attraverso il suo blog (parpiglia.com) mette a fuoco la situazione, sbugiardando di fatto l’attaccante del Milan.

Gabriele Parpiglia scrive una sorta di lettera a Mario Balotelli nella quale parte da un punto ben preciso: ovvero che SuperMario era al corrente del libro, visto che prima della pubblicazione era stata contattata una terza persona (conoscente sia del giornalista che del calciatore) che aveva letto il manoscritto chiedendo di modificare il titolo che è poi diventato A cresta alta.


Ingiuste dunque, secondo Gabriele Parpiglia, le accuse di Mario Balotelli che si era arrabbiato molto dopo l’uscita della sua biografia, nella quale venivano ripercorse le tappe salienti della vita del rossonero, dalle bravate in campo a quelle fuori, facendo poi luce anche sulla tanto chiacchierata storia con Raffaella Fico.

La lettera di Gabriele Parpiglia comincia con un un ringraziamento a Mario Balotelli per la critica fatta al libro appena uscito. Ma la suddetta lettera prosegue punto per punto, cercando di fare luce sulla vicenda. “La notizia buona è una: che tu hai letto un libro e ciò mi rende felice. La notizia non buona è che hai detto una bugia. […] Sapevi perfettamente dell’uscita del libro che è stato consegnato prima che venisse mandato in stampa a una terza persona che noi conosciamo, per capire se ci fossero inesattezze. Alla consegna mi è stato chiesto solo di modificare il titolo“, questo un passaggio della precisazione rilasciata dal giornalista di gossip in merito al libro.

blog parpiglia

Gabriele Parpiglia si dichiara poi un tifoso oltre che sostenitore del rossonero che però stavolta, secondo il suo punto di vista, non si è comportato troppo correttamente. Polemica finita qui?

foto facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>