Gabriele Parpiglia conferma la separazione tra Belen e Stefano: Sono loro amico e conosco la verità

di Ma.Ma. 120 views0

Gabriele Parpiglia è amico della coppia Belen RodriguezStefano De Martino e questa mattina, dopo lo scoop lanciato da Chi che parla di separazione tra la showgirl e il ballerino, è intervenuto per confermare le voci di rottura spiegando che, da persona vicina a loro quale è, non avrebbe senso dire il contrario.

Dopo lo scoop lanciato al settimanale Chi in molti hanno gridato alla bufala pensando si trattasse soltanto dell’ennesima cavolata firmata dal gossip. Niente di tutto ciò, stando alle parole di Gabriele Parpiglia: Stefano De Martino e Belen Rodriguez starebbero attraversando davvero un momento difficile e il ballerino da tre settimane non abiterebbe più insieme all’argentina ma si sarebbe trasferito all’hotel Bulgari di Milano.

Ecco le parole di Gabriele Parpiglia sulla separazione tra Stefano De Martino e Belen Rodriguez (e lasciate sul suo profilo Instagram).

Io di mestiere faccio il giornalista, pubblico notizie e sono amico dei due. Idem il mio direttore. Secondo voi, ignoranti da tastiera, pubblichiamo su stampa nazionale una bufala con protagonista persone con le quali sia io che #alfonso siamo amici? Belen l’ho sentita poco fa ed è tranquilla… nella sua non tranquillità privata. Una coppia può entrare in crisi. E sono sicuro che faranno di tutto per salvare questa storia (lo dico da amico)

Insomma la crisi tra la showgirl e il ballerino sarebbe vera, a un anno e mezzo dalla cerimonia che li ha uniti in matrimonio il 20 settembre del 2013. E se lo dice Parpiglia ci possiamo fidare: il giornalista aveva sbugiardato anche Alena Seredova, ai tempi in cui uscirono le voci di crisi con Buffon. E anche in quella occasione aveva ragione lui…

Foto | Facebook Gabriele Parpiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>