Selvaggia Lucarelli contro i vip su Facebook

di Fabiana Commenta

La giornalista attacca i cachet dei vip per lavori spesso improponibili…

Dopo aver criticato Nina Moric in bikini mentre si scambia effusioni con il nuovo compagno in spiaggia, Selvaggia Lucarelli torna all’attacco e dal suo profilo Facebook non risparmia le critiche ai cosiddetti vip.

La pungente giornalista-blogger non risparmia proprio nessuno e stavolta a cadere sotto la sua scure sono un po’ tutti i vip accusati di essere profumatamente pagati per non lavorare.

Secondo Selvaggia infatti non si può certo definire “lavoro” quello che spesso e volentieri si trovano a svolgere i vip, in particolare quelle che definisce “gentili signorine che popolano il favoloso mondo dello spettacolo”.

Bersaglio della Lucarelli sono proprio loro che spesso spopolano in televisione e pronunciano frasi del tipo “Domani lavoro”, “Ieri ho lavorato”. La realtà spesso è ben diversa da quello che raccontano visto che a detta della Lucarelli questi tipi di lavori si risolvono spesso e volentieri nel mettersi in posa e dispensare sorrisi di circostanza ai fotografi magari per l’inaugurazione di una pizzeria o di qualche centro commerciale.
“Ma non è il cachet il punto e non è manco la demagogia del sabato pomeriggio” sottolinea Selvaggia Lucarelli.

L’invito alle gentili signorine in questione è quello di sapere usare le parole giuste e di non vendere lucciole per lanterne: sarebbe giusto dire non “Domani lavoro”, ma “Domani inauguro una pizzeria al taglio” sottolinea giustamente Selvaggia.

SELVAGGIA LUCARELLI PREOCCUPATA PER BELEN RODRIGUEZ

“Le parole sono importanti” diceva Nanni Moretti, ma secondo Selvaggia lo è anche capire con esattezza la differenza “tra lavorare e avere il culo di essere solo belle”.
E a chi è pronto ad accusare Selvaggia Lucarelli di sputare nel piatto in cui mangia, la giornalista precisa che non c’è niente di male nel guadagnare con semplicità con il minimo sforzo, ma forse non sarebbe il caso di chiamare lavoro una semplice intervista… se non altro per rispetto nei confronti dei lavori normali…

foto Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>