Isola dei Famosi 9, Rossano Rubicondi litiga con Guendalina Tavassi

di Fabiana Commenta

Prime scintille fra i naufraghi in Honduras: Guendalina accusa Rubicondi di essere un mantenuto

Mentre il Grande Fratello deve fare i conti con i suoi minimi storici (dopo 12 anni e le accuse di manipolazione da parte degli autori c’era da aspettarselo), nella prima settimana di naufragio in Honduras all’Isola dei Famosi non sono mancati i primi litigi.

Si tratta di un’edizione che riunisce ex naufraghi (non hanno saputo trovare davvero nulla di meglio) più o meno famosi.

E mentre Valeria Marini infastidisce un po’ tutti con il suo atteggiamento da primadonna (Flavia Vento in particolare), l’ex gieffina Guendalina Tavassi, continua a puntare, l’ex marito di Ivana Trump.

Guendalina non aveva mai nascosto, anzi aveva sempre dichiarato, di aver voluto partecipare all’Isola per poter conquistare il bel Rossano Rubicondi, anche se lui al momento è più o meno felicemente sposato con Milù Vimu.

La donna, che continua più o meno velatamente a puntare Rossano, ha però ammesso di non avere speranze con lui a cui “piacciono le tardone”.

Rubicondi incassa il colpo, ma il corteggiamento di Guendalina continua e il playboy la rimette al suo posto e le dice “Non si può mischiare me a te, non si può mischiare l’Isola al Grande Fratello…” considerando che la Tavassi, professione partecipante di reality, non può fregiarsi del titolo di “vip”.

Guendalina Tavassi parteciperà all’Isola dei Famosi 9

Lei gli risponde per le rime con un sagace “certo che non è possibile. Sarebbe come mischiare chi guadagna i soldi da solo e chi si fa mantenere”.

Lui non ha gradito e da quel momento in poi è sceso il gelo fra i due. Chissà se lo screzio causerà un ripensamento nel desiderio di conquista nei confronti del bel Rossano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>