La sorella di Sabrina Mbarek nega che la concorrente del Gf sia “protetta” da qualcuno

di Maris Matteucci Commenta

La sorella di Sabrina Mbarek interviene a difesa della gieffina: nessuno la protegge...

Sabrina Mbarek è la favorita per la vittoria finale di questo Grande Fratello, mai come quest’anno caratterizzato da ascolti super deludenti.

Ma sul conto della italo-tunisina sarebbero circolate le voci più disparate, specie da quando quella che fin dall’inizio sembrava essere la preferita dal pubblico – Ilenia Pastorelli – è stata eliminata a sorpresa nella diretta del lunedì scorso. L’ultima voce su Sabrina Mbarek era che la gieffina fosse addirittura protetta da uno sceicco amante della madre: voce che obiettivamente aveva destato qualche dubbio apparendo poco veritiera.


Così per scacciare ogni dubbio è la sorella della concorrente del Gf ad intervenire sull’argomento. Lo fa sulla bacheca facebook di Gaia Bruschini, anche lei finalista del reality di canale 5, l’unica concorrente superstite tra quelli entrati nel primo giorno nella casa di Cinecittà.

TELEVOTO IRREGOLARE AL GF 12 PER SALVARE SABRINA MBAREK

La sorella di Sabrina nega con veemenza qualsiasi raccomandazione e si dice preoccupata per queste voci che sono uscite e che secondo lei potrebbero danneggiare Sabrina quando ormai manca davvero pochissimo alla finale. Non ci sarebbe alcun sceicco a proteggere la sorella che invece sarebbe arrivata in finale solo grazie alle sue forze e all’amore del pubblico che per ben undici volte l’ha salvata dalle nomination.

La sorella di Sabrina Mbarek nega insomma anche l’utilizzo scorretto di call center che avrebbero potuto alzare e di molto la preferenza del pubblico sulla gieffina. Che dentro la casa continua a sentire forte la mancanza di Vito Mancini, anche lui tra i principali candidati (almeno inizialmente) alla finale e uscito però a sorpresa durante una eliminazione doppia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>