Corona scippa il marchio SocialCella a Giovanni Vernia

di Maris Matteucci Commenta

Fabrizio Corona scippa il marchio SocialCella a Giovanni Vernia, comico di Zelig che lo imita con grande successo

Fabrizio Corona sarà anche dietro le sbarre ma il suo spirito da imprenditore è ancore bello che libero. Secondo quanto riporta il settimanale Chi in edicola oggi con il nuovo numero, infatti, il re dei paparazzi si sarebbe assicurato, attraverso un suo collaboratore stretto, i marchi SocialCella e A testa alta utilizzati dal suo imitatore Giovanni Vernia nello show Zelig, in onda tutti i lunedì su canale 5.

A scoprirlo, è stata lo stesso comico di Zelig che si era recato alla Camera di Commercio con la stessa intenzione ovvero quello di mettere tutto nero su bianco visto che i due marchi stavano diventando un vero e proprio tormentone televisivo. Ma Fabrizio Corona ci ha pensato prima di lui: d’altronde tutto si può dire tranne che all’ex di Belen Rodriguez manchi lo spirito imprenditoriale.


Insomma Fabrizio Corona è stato talmente ammaliato dalla sua imitazione riproposta da Giovanni Vernia che ha subito pensato di passare all’attacco intravedendo del possibile guadagno nella registrazione dei due marchi sopra citati. Per il comico di Zelig, dunque, rimane un po’ di amaro in bocca e la consapevolezza che adesso occorrerà inventare nuovi slogan e correre velocissimi a registrarli per non essere ancora una volta battuti sul tempo da Corona.

Nel frattempo a Zelig, l’imitazione di Fabrizio Corona continua ad avere enorme successo e si conferma una delle più azzeccate di questa nuova edizione del programma. Dopo l’arresto del re dei paparazzi, Giovanni Vernia aveva detto che avrebbe smesso con l’imitazione di Corona perché cominciava ad essere difficile preparare un monologo con il diretto interessato dietro le sbarre. Ed invece poi Giovanni Vernia ci ha ripensato e, adattando il suo personaggio alla realtà, ha tirato fuori altre imitazioni di grande impatto.

Chissà però cosa avrà pensato quando ha visto che il suo soggetto preferito gli aveva “scippato” i due marchi da lui creati…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>