Nina Moric commenta la latitanza di Fabrizio Corona

di Fabiana Commenta

La modella rivolge parole dure all’ex marito e spera che torni in carcere per diventare una persona migliore

È ufficiale: Fabrizio Corona è latitante. Ricercato dalla Digos e dall’Intepol l’ex agente dei vip è ancora irreperibile da due giorni. La polizia doveva notificargli l’ordine di carcerazione da parte della Procura di Torino due giorni fa dopo la condanna definitiva a cinque anni di carcere per ricatto ai danni di David Trezeguet. Fabrizio Corona invece ha fatto perdere le sue tracce e ha scelto la via della fuga volontaria.

Intanto la famiglia, attraverso le parole della madre e dei fratelli, gli lancia accorata un appello invitandolo a costituirsi e a consegnarsi alla giustizia.

Alla luce dei recenti fatti come avrebbe potuto Silvia Toffanin non invitare Nina Moric, ex moglie di Fabrizio Corona, a Verissimo per commentare la vicenda? E infatti la compagna di Piersilvio Berlusconi non si è certo lasciata scappare l’occasione e puntuale come non mai, nella puntata di ieri pomeriggio Nina Moric è apparsa bellissima, in minidress e tronchetti dal tacco vertiginoso, a sentenziare sulla latitanza del suo ex marito. E le parole di Nina sono state molto dure.

“Questa volta spero che Fabrizio in carcere soffra, perché solo soffrendo e riflettendo potrà fare un esame di coscienza” ha spiegato Nina che ha anche ricordato il primo arresto del suo ex marito. Insomma secondo Nina, Fabrizio ha bisogno di soffrire per imparare a diventare un uomo nuovo, lo stesso che lei ha sposato molti anni fa. La modella croata racconta di aver trovato Corona molto cambiato, “sperduto e infelice”, ma di essere pronta ad aiutarlo per l’affetto che li lega e accusa Lele Mora di aver aiutato Fabrizio a diventare l’uomo che è adesso, affamato di soldi…

FABRIZIO CORONA È LATITANTE

A giudicare dalle vicende giudiziarie di Fabrizio sembra anche che Belen abbia avuto l’occhio lungo… E intanto a pagare sarà ancora una volta il figlio della coppia, Carlos, che vedrà il padre per la seconda volta dietro le sbarre nell’arco di pochi anni…

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>