Alessia Marcuzzi decide di non replicare alle accuse di Valerio Pino

di Maris Matteucci Commenta

Alessia Marcuzzi per il momento non replica alle accuse di Valerio Pino che l'ha querelata nei giorni scorsi per diffamazione

Alessia Marcuzzi sceglie il profilo basso: e dopo aver ricevuto la querela di Valerio Pino che l’ha accusata di “diffamazione aggravata dall’utilizzo dello strumento televisivo di enorme portata” si ritira nella sua privacy, decidendo di non replicare a quanto affermato dall’ex ballerino di Amici.


La presentatrice romana per la verità ci ha sempre abituato a reazioni piuttosto ferme e stavolta la scelta di non replicare ci pare assai strana. Anche se non è detto che la conduttrice del Grande Fratello non abbia già provveduto in sede privata a muoversi tramite i suoi avvocati.

VALERIO PINO QUERELA ALESSIA MARCUZZI

E dunque, dopo tutte le polemiche che anche quest’anno il Gf si porta dietro, Alessia Marcuzzi ha deciso di concentrarsi solo sulle cose importanti: per esempio la festa per i suoi 39 anni (festeggiati l’11 novembre) insieme al suo compagno Francesco Facchinetti, Tommaso (avuto dalla relazione con l’ex calciatore Simone Inzaghi) e la nuova arrivata Mia.

La foto della festa è stata ovviamente pubblicata da Facchinetti sul suo profilo facebook: da tempo infatti la coppia utilizza il famoso motore di ricerca per tenere aggiornati i numerosi fans che da sempre li ha sostenuti. Nella foto pubblicata si vede una Alessia Marcuzzi in tenuta casalinga che, nella cucina di casa, soffia forte su una candelina infilata su una mini torta. La foto ha già riscosso il successo dei fans che hanno postato per l’occasione moltissimi commenti. Per la romana insomma, felicissima di essere diventata nuovamente mamma, un compleanno decisamente fortunato!

foto Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>