Alessia Fabiani coinvolta in una rissa per droga

di Fabiana Commenta

La ex letterina e il fidanzato al centro di una violenta rissa con il gestore di un locale di Legnago. Ancora da chiarire il motivo della lite

Alessia Fabiani, ex letterina di Passaparola, il programma di Gerry Scotti che ha lanciato anche Ilary Blasi, è stata coinvolta in una rissa per droga. Venerdì scorso era stata invitata per l’inaugurazione di una sala giochi al Royal Game di Legnago.

Doveva essere una serata tranquilla, accanto al compagno Francesco Cherubini, ma così non è stato: secondo quanto riportato da Libero, la rissa sarebbe scoppiata in seguito al mancato pagamento del cachet richiesto dalla Fabiani, che ammonterebbe a 5500 euro.
Le versioni riportate sono molto differenti.

Sembra che Cherubini abbia aggredito Antonio Patti, padre del titolare della sala giochi, per il mancato pagamento del cachet di Alessia. Secondo lo stesso Patti invece le cose sono andate diversamente.
L’uomo, con tanto di nasale rotto, ferita alla mandibola e al labbro sarebbe stato aggredito da Cherubini, che l’avrebbe preso a pugni davanti al ristorante Basiliko.

Pare che la rissa sia stata scatenata dal fatto che la Fabiani, oltre cachet salato, abbia avanzato altre richieste che non sarebbero state soddisfatte.

Antonio Patti infatti ha denunciato Cherubini ai carabinieri e si comincia a far luce sul reale motivo della rissa.

Sembra che Patti si sia rifiutato di fornire a Cherubini della cocaina richiesta dalla Fabiani prima di presenziare all’inaugurazione del locale.

Già nel 2010 la ex letterina era stata anche coinvolta nello scandalo cocaina alla discoteca Hollywood di Milano.

La ex letterina non spiega molto in merito all’accaduto, se non che è una vittima e che è stata aggredita da ignoti.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>