Elisabetta Canalis è arrivata a Sanremo per il Festival

di Maris Matteucci Commenta

Elisabetta Canalis in questi giorni è a Sanremo per le prove della kermesse canora più famosa d'Italia

Era attesa a Sanremo e puntuale è arrivata. Elisabetta Canalis è salita sull’aereo che dagli Stati Uniti l’ha fatta decollare in Italia dove inaugurerà la prima serata del Festival di Sanremo insieme a quella che è stata la sua compagna di avventura, l’anno scorso, sul palco dell’Ariston: Belen Rodriguez.


La showgirl sarda è atterrata a Milano, quindi dal capoluogo lombardo si è trasferita a Sanremo dove è arrivata all’alba di ieri a bordo di uno yacth. Durante la mattinata è stata avvistata per le vie della città dei fiori: con look sportivo e immancabile occhiale da sole (anche se di sole, per la verità, ce ne era pochino), la bella Elisabetta non ha mancato di dispensare autografi qua e là a coloro che trepidanti la attendevano all’uscita del Teatro Ariston che ha ospitato le prime prove della kermesse canora.

ELISABETTA CANALIS HA UN NUOVO FIDANZATO: STEVE-O

La ex fidanzata di George Clooney quest’anno non farà altro che “passare il testimone” a Ivana Mrazova, modella praticamente sconosciuta in Italia (curiosità: il suo nome non esiste nemmeno su wikipedia). Al suo fianco, in questa “mission very possible” ci sarà Belen Rodriguez, attesa anche lei a ore nella cittadina ligure. Per Elisabetta Canalis, insomma, l’occasione per riscattare la non felicissima esperienza dell’anno scorso quando fu criticata per l’intervista a Robert De Niro nella quale si esibì in un inglese a dir poco imbarazzante.

ELISABETTA CANALIS DIFENDE LA SUA MAGREZZA SU TWITTER

Ieri per pranzo Elisabetta Canalis ha scelto di mangiare Da Vittorio in piazza Bresca, ristorante già ampiamente sperimentato l’anno scorso. La showgirl trapiantata negli States ha ordinato, come sempre, una frittura mista, pesce al forno e un immancabile bicchiere di vino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>