Luciana Littizzetto contro il pubblico di Sanremo 2014, il prossimo anno gente più normale – VIDEO

di Ma.Ma. 90 views0

A Che tempo che fa, ieri sera, i protagonisti sono stati loro: Fabio Fazio e Luciana Littizzetto, intervistati all’indomani di Sanremo 2014 dal giornalista Massimo Gramellini. I due conduttori hanno fatto il punto su una esperienza, quella appena terminata del Festival, che di certo non è stata entusiasmante in termini di ascolti.

Alcune scelte sono state molto contestate, alcuni ospiti di Sanremo 2014 non sono stati per niente apprezzati né dal pubblico a casa né tanto meno da quello in sala che spesso si è dimostrato troppo “freddo”. E’ proprio verso coloro che hanno animato la platea dell’Ariston che Luciana Littizzetto ha qualcosa da ridire. La comica torinese dice che il pubblico di Sanremo 2014 presente all’Ariston è spesso formato da persone che sono entrate per invito o peggio ancora da figuranti che si trovano dunque in platea quasi per caso e non perché realmente interessati ad assistere allo spettacolo di Sanremo.

Luciana littizzetto lancia un appello, sperando che dal prossimo anno i biglietti per accedere al Teatro Ariston che ospita Sanremo possa essere più economici in modo che gente “normale” possa sedere tra il pubblico. “Faccio un appello, abbassate i prezzi così il pubblico del Festival potrà essere composto da gente reale“.

Luciana Littizzetto non sarebbe stata l’unica a notare che il pubblico di Sanremo 2014 era del tutto disinteressato alle dinamiche del Festival. Anche Maurizio Crozza, che si è esibito all’Ariston, avrebbe confessato alla comica torinese la stessa sensazione una volta rientrato dietro le quinte. “Dopo la sua esibizione – dice la Littizzetto – l’ho abbracciato per fargli i complimenti e lui mi ha detto: belin che palco, però”… come a dire che la gente che popolava il Teatro Ariston non era proprio così entusiasmante“.

Di seguito vediamo il video di Luciana Littizzetto intervistata ieri a Che tempo che fa.

http://www.youtube.com/watch?v=NtT4FJ_0N0s

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>