George Clooney, Matt Damon e Jean Dujardin, super ospiti di Fabio Fazio 

di Fabiana 149 views0

 Non capita tutti i giorni di avere come ospiti tre sex symbol del calibro di George Clooney (premio Oscar come migliore attore non protagonista per Syriana e come produttore per Argo di Ben Affleck), Matt Damon (premio Oscar per la sceneggiatura originale per Will Hunting, genio ribelle nel 1998 insieme a Ben Affleck), Jean Dujardin (premio Oscar come migliore attore per The Artist), per la gioia del pubblico femminile.

C’è riuscito però Fabio Fazio nella puntata di ieri sera di Che tempo che fa è riuscito a portare in studio i tre attori protagonisti del nuovo film diretto da Clooney, Monuments Men. L’occasione, già ampiamente annunciata e pubblicizzata la scorsa settimana, era poi era particolarmente ghiotta visto che gli attori arrivavano direttamente dalla Berlinale dove avevano presentato il film fuori concorso.

Di fatto, Fazio è stato l’unico a riunire in un sol colpo ben quattro premi Oscar per il lancio promozionale della pellicola che uscirà sugli schermi italiani giovedì 13 febbraio.

E come volevasi dimostrare, i tre attori non hanno tradito le aspettative, sfoggiando sorrisi e prestandosi a gag di vario genere per allietare il pubblico… protagonista assoluto e gigione della serata è stato George Clooney, regista della pellicola che ha una certa familiarità con il nostro Paese considerando la lussuosa residenza di Laglio e la relazione con la nostrana Elisabetta Canalis.

GEORGE CLOONEY, TWITTER È ORRIBILE

Il regista-attore ha svelato anche come è nato il film (che racconta di un gruppo di esperti d’arte che durante la Seconda Guerra Mondiale hanno salvato molte opere d’arte trafugate da Hitler): è stato tutto un caso cominciato quando un suo collaboratore gli regalò il libro da cui è stato tratto il libro che aveva acquistato in aeroporto.

GEORGE CLOONEY SPARA A ZERO SUI COLLEGHI

E se Matt Damon, amico di vecchia data di Clooney, ha mostrato il suo lato più paterno raccontando della famiglia e delle sue quattro bambine, il francese Jean Dujardin (relativamente poco noto prima del suo clamoroso successo con The Artist), al suo primo film hollywoodiano, si è fatto notare per il suo fascino rivelando di ispirarsi molto spesso alla recitazione del nostro Vittorio Gassman…

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>