Stefano Bettarini, faccio reality per soldi

di Ma.Ma. 590 views0

Intervistato da il Corriere della Sera, Stefano Bettarini ammette di fare i reality per soldi. Prima il Grande Fratello Vip, poi l’Isola dei Famosi e nel mezzo temptation Island Vip: l’ex di Simona Ventura non si è fatto mancare davvero niente.

Ecco le sue parole:

Non c’è nessuna di queste esperienze che non rifarei, e non ce n’è neanche una in cui farei cose diverse da quelle che ho fatto. Ho provato anche a fare l’inviato, poi sono tornato a fare il concorrente perché volevo rimettermi in gioco, far capire che io sono uno con un profilo molto basso, che non mi sono mai montato la testa

Simona Ventura, ecco come ho ricucito con Stefano Bettarini

All’Isola dei Famosi ha avuto qualche problema di troppo con Marina La Rosa. Le parole di Stefano Bettarini:

Per quanto riguarda Marina La Rosa, invece, beh… Io le avevo dato della manipolatrice, lei forse si è sentita colpita ed è andata al contrattacco pensando di offendermi. Io non mi offendo, i reality li faccio per divertirmi, innanzitutto, ma anche per guadagnare qualcosa per garantire un futuro di un certo tipo ai miei figli. Andrei anche a pulire i bagni piuttosto che stare a casa a fare nulla. E poi comunque è venuta da me a scusarsi

Marina La Rosa, post polemico contro Verissimo?

E sui figli Niccolò e Giacomo, l’ex calciatore dice:

A Niccolò, il grande, è stato chiesto più volte di partecipare a reality o programmi in tv. Io e Simona tendiamo a lasciarli liberi di scegliere, pur ovviamente vigilando e consigliandoli. Ma lui ha detto di non voler andare in uno show come “figlio di”, ma di voler fare un percorso che sia suo, non per il cognome che ha. Insomma, in un mondo in cui da grande c’è chi sogna di fare l’influencer, questa è una dimostrazione che come genitori stiamo facendo con loro un buon lavoro

Photo | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>