Fedez contro il Pd, sono dei fascisti

di Fabiana 55 views0

La formula di X Factor 8 piace sempre e mentre la trasmissione continua ad aumentare il pubblico puntata dopo puntata, i riflettori si accendono anche sui quattro giudici del talent.

Su uno in particolare, vale a dire Fedez che si sta, suo malgrado, conquistando gli onori del gossip. Il giovane rapper infatti si trova ancora al centro di una movimentata polemica contro il Pd che liquida con parole dure.

Apprendo ora che due esponenti del Partito democratico hanno fatto esplicita richiesta a Sky di prendere posizione riguardo al mio ruolo e alla mia presenza nel programma di X Factor per aver espresso un’opinione politica al di FUORI da tale contesto.

Ha scritto Fedez sulla sua pagina Facebook rivelando le manovre del Pd. Il rapper infatti era stato attaccato dai democratici per aver realizzato l’inno per il raduno dei 5 Stelle (praticamente unica forza all’opposizione) al Circo Massimo che ha preso il via oggi.
Sotto accusa sono finiti i versi di Fedez che sono stati considerati offensivi nei confronti del Capo dello Stato Giorgio Napolitano.

FEDEZ CONTRO FRANCESCO FACCHINETTI

Pare proprio che in seguito alla diffusione del testo dell’inno (scelto dai Cinque stelle e che già solo per questo avrebbe potuto infastidire il Pd) due esponenti del partito democratico, una delle forze di governo, abbiamo fatto una certa pressione negli ambienti giusti per far rimuovere Fedez dal suo ruolo.

Io non sono a X Factor per fare propaganda e mai l’ho fatta, ma da cittadino ho le mie idee politiche e non ho nessun motivo per tenerle nascoste, il fatto che per averle espresse si chieda la mia testa ci riporta indietro di 60 anni alla censura e al fascismo

ha replicato il rapper su Facebook rendendo pubbliche le magagne del Pd.

PHOTO CREDITS|INSTAGRAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>